lunedì 17 ottobre 2011

LAPISLAPSUS.

Giocattoleria. Interno giorno.
Ragazza: “Ali, ho voglia di farti un regalo! Cosa ti piace amore mio? Cosa ti prende mamma? Ooooh, guarda che carino questo servizio da tè di stoffa, puro cotone 100%. Ci sono anche i pasticcini ricamati! Tazzine di stoffa, cucchiaini di stoffa, delizioso! Ooooh, guarda che bella questa bambola di pezza, con il vestitino con le balze blu, che tenera! E questo carillon? È una giostrina con i cavalli, mi ricorda la mia infanzia.”
Io: “…”
Lei, rivolta al giocattolaio: “Allora, prendo questo, questo e questo.”
Giocattolaio: “Le do una borsina o le faccio un pacco regalo?”
Ragazza: “Oh no, non si disturbi, è per me. Cioè, volevo dire, è per lei, per lei, per mia figlia, eccola qui, mia figlia, sono per lei, vero Alice?”

4 commenti:

  1. HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA
    Cuore di mamma!

    A presto.
    A.

    RispondiElimina
  2. Daniela Guasco19 ottobre 2011 01:14

    ah ah! troppo vero!

    RispondiElimina
  3. hmmm... ho già vissuto questa scena! :)

    io lo faccio, ebbene si, confesso! in particolare con i libri. schiaffina sembra scegliere quelli che sceglie il padre (rapporto numero pagine-parole-immagini-prezzo), io prediligo quelli con grafica accattivante (finchè ci riesco :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...