venerdì 15 febbraio 2013

Senza parole.

Senza parole. 
L'onda di Suzy Lee è un libro senza parole. Non ha neanche un vocabolo scritto tra le sue pagine, ma quando finisci di sfogliarlo ti lascia... senza parole, appunto.
Come può un libro di sole immagini raccontare la nascita di un'amicizia, la storia di un legame profondo con una tale forza narrativa? Può, e come se può.
La semplicità del tratto, solo carboncino e un tocco di acquerello direi (o sono colori a cera?), l'intensità delle espressioni, la gestualità perfettamente indovinata del personaggio riescono a farti immergere in una storia delicata e divertente meglio di quanto possano le parole più ricercate.

E poi un libro senza parole ognuno può interpretarlo come vuole, così la storia cambia a seconda di chi te la racconta oppure al mutare dell'umore del momento.


"C'era una volta una bimba che non aveva mai visto il mare"
"C'era una volta una bimba che amava il mare più di ogni cosa"
"Quella mattina Suzy si svegliò con tanta voglia di fare una passeggiata al mare"
"E l'onda andava su e giù... scrooosch...scrooosh..."
"E poi a un certo punto Splaaaaaash"

In questo modo la favola è sempre la stessa eppure sempre diversa.
Voi lo sapete quanto io ami le parole. Ma questo libro mi insegna che a volte si può fare benissimo senza.

Questo post partecipa all'iniziativa di Home Made Mamma "Il venerdì del libro".




video



7 commenti:

  1. Ho già sentito parlare di questo libro e sempre in termini molto positivi. Mi piace l'idea di poter raccontare più e più volte la stessa storia in tanti modi diversi. Bel consiglio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tamara, sono contenta di esserti stata utile. Vedrai che non te ne pentirai!

      Elimina
  2. Uno dei miei libri preferiti in assoluto. Tanto che di questa autrice mi sono regalata l'ennesimo libro per Natale, questo però rimane quello che ho più amato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che anche noi allargheremo la nostra libreria con altri libri di questa autrice. Credo proprio che il prossimo sarà Ombra.

      Elimina
  3. ma che immagini pazzesche..la metto nella mia lista allora visto che ultimamente leggo solo pimpa rhehee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è un libro da avere, da sfogliare e risfogliare, raccontare, inventare! ;)

      Elimina
  4. Così magico ed evocativo, ci piace!E' già segnato sulla lista dei desideri, grazie!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...